Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Giovani

Alla scoperta del DAMS

Il corso di laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo - per gli amici Dams -  è nato a Bologna nel 1970, istituito dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dello storico ateneo della città emiliana, per poi diffondersi, con diverse declinazioni, in molte altre università italiane.

All'epoca assolutamente innovativo, perché mai fino ad allora in Italia si era riservato un autonomo corso di laurea al mondo delle arti performative,  il Dams di Bologna fu ideato dal grecista campano Benedetto Marzullo, scomparso nel 2016, che aprì il suo progetto ad alcuni colleghi, tra i quali Umberto Eco. Ricchissima la squadra di docenti che, fin dall'avvio, ebbero una cattedra nel neonato corso di laurea.  

Il primo studente a laurearsi al Dams di Bologna, nel 1974, fu una donna, Eugenia Casini-Ropa, che vi coprì successivamente la cattedra di Storia della danza e del mimo.

interno01 UniBo

Ai tre indirizzi originari (arte, musica e spettacolo), nel decennio successivo si aggiunsero cinema e teatro e, a Torino, televisione. Con la trasformazione in laurea triennale, introdotta dal nuovo ordinamento universitario, il Dams rientra tra le lauree in Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda e oggi fa parte della Scuola di Lettere e Beni culturali.
Oltre ai classici Dams, esistono altri corsi legati al mondo delle arti performative; ad esempio: Scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo alla Cattolica (nella sede di Brescia); Dipartimento di Arti e Scienze dello Spettacolo di Roma Uno, con il corso di Storia dell'arte e spettacolo; Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale, laurea magistrale disponibile a Bari e Venezia (Ca' Foscari); Arti visive e dello spettacolo, laurea magistrale attivata a Venezia all'interno della Facoltà di Design e arti dell'istituto universitario di architettura IUAV.

 

interno02 unipd

Il Dams di Padova
Il Dams dell'Università di Padova fa parte del Dipartimento dei Beni Culturali, archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica. Nel sito dell'ateneo, si legge che esso «forma un operatore di cultura umanistica, con buone competenze informatiche e tecnologiche, dotato di strumenti di analisi e critica e di competenze teorico-pratiche articolate, in grado di confrontare in modo produttivo le aree delle arti, della musica, del teatro e del cinema. Lo studente impara ad analizzare e progettare eventi culturali, a curare la realizzazione di programmi nel settore audiovisivo e la produzione di testi, a organizzare e seguire la realizzazione di programmi espositivi o concertistici, a conoscere i sistemi di archiviazione e recupero dei dati relativi agli specifici ambiti di attività».
Sul fronte delle materie, oltre ad alcuni esami di lingue straniere e a vari laboratori e stage, il piano di studi spazia dall'Estetica alla Letteratura, dalla Storia alla Storia dell'arte, dalla Storia del teatro e dello spettacolo alla Storia della drammaturgia, passando naturalmente per analoghi insegnamenti in materia di musica, cinema, televisione e fotografia, con taglio storico, artistico, tecnico e critico.

DAMS di Padova: https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?id=2759
DAMS di Bologna: http://corsi.unibo.it/Laurea/dams/Pagine/default.aspx

 

Stampa