Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

 Fita Logo trasp  fita logo 70
regione veneto  facebook googleplus instagram youtube

Giugno

PRIMO PIANO - Fondamenta, impegno ed emozioni

Quattro giorni vissuti intensamente, carichi di emozioni e stimoli, sia durante il percorso formativo vero e proprio sia al di fuori: nelle ore trascorse insieme, tra ragazzi fino al giorno prima sconosciuti gli uni agli altri, ma uniti dalla comune passione per un teatro che sappia andare anche al di là del palcoscenico, che sappia farsi strumento di dialogo e di ascolto, soprattutto nei confronti di chi ha una voce che, il più delle volte, non riusciamo a sentire.
Tutto questo è stata la tappa veneta adi Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale, svoltasi ad Adria (Rovigo) e articolata in un workshop da giovedì 5 a sabato 8 giugno, in una sala messa a disposizione dal Comune, e in un evento pubblico conclusivo domenica 9, al Museo Archeologico della città.

Leggi tutto

Stampa Email

Editoriale

di Mauro Dalla Villa
Presidente regionale Fita Veneto

Terzo Settore
e Statuti,
ma non solo

Sempre impegnativo il calendario della nostra Federazione, che alla notevole attività svolta da ogni singola Compagnia affianca impegni importanti per tutti gli Associati e non.
La conclusione della sessione di Adria del progetto “Fondamenta – Una rete di giovani per il Sociale” è l’occasione per lanciare il secondo appuntamento che si svolgerà in autunno a Monticello Conte Otto. La disponibilità di entrambi i partner istituzionali coinvolti nell’attività, combinata alla richiesta di partecipazione dei giovani e soprattutto ai positivi e coinvolgenti risultati del primo workshop, ci inducono a spenderci con ancora maggiori energie per riproporre questa occasione di apprendimento e confronto.

Leggi tutto

Stampa Email

Monografie

Una piccola sosta
nel nostro viaggio

Quando abbiamo iniziato il nostro Progetto Teatro Veneto, sul finire del 2015, avevamo ben chiare in mente quelle che ne sarebbero state le principali coordinate: la curiosità nei confronti di un universo drammaturgico tanto vasto quanto per moltissimi aspetti ancora sconosciuto; l’amore per la scoperta e la conservazione delle sue testimonianze più lontane nel tempo e meno note; il desiderio di diffonderlo, di farlo conoscere e, chissà, magari stimolarne una riproposta sul palcoscenico, mettendone quindi a disposizione i copioni in formato testo e in pdf.

Leggi tutto

Stampa Email

Giovani

Teatro dalla Scuola
La vittoria a Chioggia

È il Liceo «Giuseppe Veronese – Guglielmo Marconi» di Chioggia (Venezia), in gara con Rane da Aristofane, il vincitore dell’edizione 2019 di “Teatro dalla Scuola”: la 59ª in assoluto e la 27ª a livello regionale per il concorso che Fita Veneto dedica ai laboratori teatrali delle scuole superiori della regione, in collaborazione con l’associazione culturale “Città di Vicenza”.

Leggi tutto

Stampa Email

Cultura

Einstein on the Beach
Capolavoro (in)discusso

di Filippo Bordignon

Lo straordinario trionfo di pubblico dell’opera di Teatro Musicale Einstein on the Beach al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia nel 2012 racconta più di tante parole la validità di un “oggetto artistico” tra i più brillanti e complessi prodotti nella seconda metà del Novecento. A 36 anni dalla sua prima, avvenuta in Francia il 25 luglio 1976 nell’ambito dell’Avignon Festival, l’Einstein sulla spiaggia conferma il genio del suo ideatore, il regista Robert Wilson, così come dell’uomo che ne scrisse le musiche, il compositore Philip Glass.

Leggi tutto

Stampa Email

Focus

Teatro amatoriale
Voce alle donne

Abbiamo raccolto l'opinione di sei attrici di compagnie amatoriali del Veneto, a proposito del ruolo femminile in questa realtà e di eventuali discriminazioni. Le risposte hanno toccato i più diversi ambiti della vita quotidiana in famiglia, nel lavoro e sul palcoscenico, tra posizioni più legate alla tradizionale divisione dei ruoli e altre più spinte verso un'assoluta parità.

Leggi tutto

Stampa Email

L'intervista

Mariella Fabbris
e il senso del teatro

di Filippo Bordignon

Basterebbe aver assistito a una rappresentazione del suo Cibo angelico per comprendere la caratura artistica di Mariella Fabbris. La formula è tanto semplice quanto stupefacente: l’attrice settimese mette in scena il racconto I volatili del Beato Angelico di Antonio Tabucchi e, durante la narrazione, prepara un piatto della cucina povera per gli spettatori. Le location sono le più disparate purché con una cucina attigua: dall’agriturismo alla fattoria didattica, dalla casa privata ad alberghi stellati.

Leggi tutto

Stampa Email