Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

 Fita Logo trasp  fita logo 70
regione veneto  facebook googleplus instagram youtube

Editoriale

di Mauro Dalla Villa
Presidente regionale Fita Veneto

Terzo Settore
e Statuti,
ma non solo

Sempre impegnativo il calendario della nostra Federazione, che alla notevole attività svolta da ogni singola Compagnia affianca impegni importanti per tutti gli Associati e non.
La conclusione della sessione di Adria del progetto “Fondamenta – Una rete di giovani per il Sociale” è l’occasione per lanciare il secondo appuntamento che si svolgerà in autunno a Monticello Conte Otto. La disponibilità di entrambi i partner istituzionali coinvolti nell’attività, combinata alla richiesta di partecipazione dei giovani e soprattutto ai positivi e coinvolgenti risultati del primo workshop, ci inducono a spenderci con ancora maggiori energie per riproporre questa occasione di apprendimento e confronto.

Anche la 59ª edizione (27ª regionale) del concorso “Teatro dalla Scuola” ha ottenuto ragguardevoli risultati di partecipazione delle scuole, che anche quest’anno hanno proposto lavori di alta qualità artistica, coniugati alla buona preparazione tecnica ed attoriale. Il concorso si è concluso in un gremito Teatro Excelsior di Padova, con la partecipazione di oltre duecento studenti accompagnati dai loro docenti.
Ancora per i giovani il prossimo appuntamento con il laboratorio “Per stare in scena con credibile verità”, che si svolgerà domenica 14 luglio e al quale sono invitati a partecipare tutti gli iscritti tra i 18 e i 30 anni, in particolare quelli che abbiano intenzione di candidarsi all’Accademia del Teatro Italiano (corso residenziale in occasione della Festa del Teatro Fita, quest’anno a Pescara la seconda settimana di settembre) e/o a ITAF 2020 (percorso residenziale articolato in alcune settimane in Italia e all’estero). Quanto prima, comunque, forniremo tutte le informazioni necessarie e la data di scadenza delle iscrizioni.
Ma a giugno cominceremo anche a parlare, ora in maniera approfondita, di quanto è necessario per essere in regola con le norme che disciplinano il Terzo Settore. La materia, affrontata in anteprima durante l’Assemblea regionale di aprile, sarà illustrata nei singoli incontri che avverranno in ogni provincia, così da dare a tutte le Associazioni affiliate gli strumenti necessari per fare fronte a quanto le norme ci chiedono. Essere aggiornati e “in regola” è un’esigenza per ogni Associazione e soprattutto per i legali rappresentanti di queste che, di fatto, si assumono molte responsabilità affinché gli Associati agiscano con tranquillità. Questo il punto che mi preme ribadire: per fare quello che ci piace (credo che per tutti noi sia fare teatro) c’è qualcuno che pensa e dispone affinché tutto sia in ordine, dapprima informandosi e poi predisponendo ogni cosa possa essere necessaria. Ogni tanto sarebbe bene che anche i Soci si ricordassero di questo, sostenendo, almeno con il loro essere presenti, quanto i diversi Direttivi hanno la responsabilità di fare. Una responsabilità che non deriva da remote o obbligatorie congiunture astrali, ma semplicemente dalla disponibilità personale di alcuni, che si mettono a disposizione dei tanti. È desolante, però, partecipare ad Assemblee o incontri formativi dove chi diserta di più sono proprio gli Associati; e spesso sempre quelli... gli stessi, in genere, che poi telefonano o scrivono mail (solo quando interessa a loro) per avere informazioni. Se non ritroviamo il piacere di incontrarci tra noi, per confrontarci sui temi che sono comuni a tutti, credo sia difficile pretendere che la Federazione sia funzionale alle esigenze e al passo con i tempi.
Delegare è un diritto, ma anche una scelta da utilizzare con misura. Partecipiamo e facciamo partecipare i nostri Soci alle diverse iniziative che vengono proposte. Ci arricchiremo tutti di idee e prospettive.
Buon teatro a tutti.